Non avrai altro Dio.

Autore:

3,00

L’influenza mediatica televisiva nell’uomo moderno e nella società

Descrizione

i mass media comunicazione e condizionamento soprattutto della televisione, la principale “colpevole”

Contributo al dibattito sui mass-media

Il seguito di Un uomo nuovo

A neppure due anni da “Un Uomo Nuovo”, questo nuovo testo di Giorgio Quaglia rappresenta il suo seguito ideale e formale, raccogliendo gli articoli apparsi dalla fine del 2012 al mese di maggio 2014 sul blog “pqlascintilla“. L’epilogo ‘nefasto’ – di pasoliniano imprinting – dell’influenza mediatica televisiva (capace per l’autore di modificare il DNA delle future generazioni), viene sviscerato e per così dire smascherato. Si snoda attraverso un’analisi sociologica incisiva e speciale sui più abituali temi dell’attualità, che sventrano il ‘senso comune’ della moltitudine, fino alla provocatoria constatazione e descrizione della “superstruttura/bolla dell’informazione”. Questa è infatti in grado di inglobare e sovrastare tutti e tutto senza via di scampo. Ancora un libro dunque da considerare in sostanza la summa di una particolare azione intellettuale. Un’azione da dispiegare contro tutto quanto ha umiliato, demoralizzato, racchiuso e svilito le aspirazioni ad una più compiuta e autonoma libertà di pensiero critico, individuale nonché – più che altro – della collettività.

Una polemica costruttiva

Quaglia è polemista nato. Gli piace scendere nei dettagli dei mali della nostra società, nell’intento di distruggere gli idoli del mondo moderno. Non mancano tuttavia spunti e suggerimenti costruttivi. Anche se le considerazioni finali sebrano vertere su un pessimismo di fondo su i mass media comunicazione e condizionamento.

Formato: epub (3,8 Mb). Pagine: 202

Ti potrebbe interessare…

Pin It on Pinterest

Share This