Letizia Lanza

Letizia Lanza, editor, saggista e poeta veneziana, concretamente impegnata nella difesa degli animali e dell’ambiente, vive tra Venezia e Belluno.

Dopo la Maturità classica si è laureata in Lettere antiche a Padova e si è perfezionata in Scienze dell’Antichità (indirizzo filologico) a Urbino; ha svolto e svolge attività di ricerca e seminariale presso varie università (Urbino, Bologna, Venezia, Padova, Roma); collabora anche sul piano redazionale a riviste italiane e straniere, cartacee e online (e.g. “GIF”; “Nexus”; “Senecio”; “Relationes Budvicenses”; “Protagonisti”; “YIP”; “IPR”; “Porti di Magnin”; “L’Analisi Linguistica e Letteraria”; “Padova e il suo territorio”); si occupa di editoria a Venezia (co-direzione, impaginazione, editing per tre collane di Supernova Edizioni); partecipa a tavole rotonde e/o convegni scientifici nazionali e internazionali: il più recente, Nulla dies sine linea. I colloqui di “Senecio”. In memoria di Emilio Piccolo, Abbazia di Casamari, Veroli (FR), 3 ottobre 2015 (Atti a cura di Andrea Piccolo, ebook www.Senecio.it); rilascia interviste radiofoniche e televisive, tiene conferenze e/o presentazioni di libri, collabora a manifestazioni varie presso strutture e istituzioni di primo rilievo; è socia ordinaria dell’Ateneo di Treviso.

Ha al suo attivo oltre venti volumi di saggistica, sull’antichità storico-letteraria specie greco-latina (con incursioni nell’archeologia) e moderne rivisitazioni, ovvero sulla scrittura femminile: il più recente, Donne e società. Genealogia di genere ai tempi della Serenissima, Roma, Aracne Editrice 2014; tre raccolte di poesia: la più recente, Tracce (premessa di G. Lucini), Piateda (SO), Edizioni CFR 2011; molti articoli, recensioni, prefazioni, note e/o interventi poetici in opere collettanee; la cura di tre pubblicazioni (tra cui Litora vitae honestae. Disputationes de magistro nostro, collega et amico, Professore Franco Sartori (1922-2004), ed. I. Lisovy – L. Lanza, Ceské Budejovice-Venezia, LaFOli 2006).

Si è aggiudicata significativi premi e riconoscimenti, quali il Primo Premio per la Saggistica Edita (VI Concorso pavesiano “Il vino nella letteratura, nell’arte, nella musica e nel cinema”) o il Premio Speciale per la sezione Saggistica Edita (V edizione del Premio Letterario Nazionale di Calabria e Basilicata).

Thumbnail

Letizia Lanza, editor, saggista e poeta veneziana, concretamente impegnata nella difesa degli animali e dell’ambiente, vive tra Venezia e Belluno.

Dopo la Maturità classica si è laureata in Lettere antiche a Padova e si è perfezionata in Scienze dell’Antichità (indirizzo filologico) a Urbino; ha svolto e svolge attività di ricerca e seminariale presso varie università (Urbino, Bologna, Venezia, Padova, Roma); collabora anche sul piano redazionale a riviste italiane e straniere, cartacee e online (e.g. “GIF”; “Nexus”; “Senecio”; “Relationes Budvicenses”; “Protagonisti”; “YIP”; “IPR”; “Porti di Magnin”; “L’Analisi Linguistica e Letteraria”; “Padova e il suo territorio”); si occupa di editoria a Venezia (co-direzione, impaginazione, editing per tre collane di Supernova Edizioni); partecipa a tavole rotonde e/o convegni scientifici nazionali e internazionali: il più recente, Nulla dies sine linea. I colloqui di “Senecio”. In memoria di Emilio Piccolo, Abbazia di Casamari, Veroli (FR), 3 ottobre 2015 (Atti a cura di Andrea Piccolo, ebook www.Senecio.it); rilascia interviste radiofoniche e televisive, tiene conferenze e/o presentazioni di libri, collabora a manifestazioni varie presso strutture e istituzioni di primo rilievo; è socia ordinaria dell’Ateneo di Treviso.

Ha al suo attivo oltre venti volumi di saggistica, sull’antichità storico-letteraria specie greco-latina (con incursioni nell’archeologia) e moderne rivisitazioni, ovvero sulla scrittura femminile: il più recente, Donne e società. Genealogia di genere ai tempi della Serenissima, Roma, Aracne Editrice 2014; tre raccolte di poesia: la più recente, Tracce (premessa di G. Lucini), Piateda (SO), Edizioni CFR 2011; molti articoli, recensioni, prefazioni, note e/o interventi poetici in opere collettanee; la cura di tre pubblicazioni (tra cui Litora vitae honestae. Disputationes de magistro nostro, collega et amico, Professore Franco Sartori (1922-2004), ed. I. Lisovy – L. Lanza, Ceské Budejovice-Venezia, LaFOli 2006).

Si è aggiudicata significativi premi e riconoscimenti, quali il Primo Premio per la Saggistica Edita (VI Concorso pavesiano “Il vino nella letteratura, nell’arte, nella musica e nel cinema”) o il Premio Speciale per la sezione Saggistica Edita (V edizione del Premio Letterario Nazionale di Calabria e Basilicata).

Visualizzazione del risultato

Pin It on Pinterest

Share This