Paola Lasagna

Nasce a Milano il 16 maggio 1970 nel quartiere di Affori, dove attualmente vive con i suoi due gatti.

Diplomatasi presso il liceo linguistico delle Suore Angeliche di via Buonarroti, si laurea in Lingue e Letterature Straniere all’Università Statale di Milano.

Nel 1996, appena laureata, inizia a lavorare all’Istituto Europeo di Oncologia, che allora aveva due anni di attività.

Il percorso di crescita professionale e personale si svolge all’IEO, dove conosce e frequenta grandi scienziati, tra i quali primeggia il Professor Umberto Veronesi, che affianca nel lavoro di ricerca nelle varie Segreterie Scientifiche. In quel luogo entra in contatto con la sofferenza dei pazienti oncologici, che le danno la forza di resistere per ben vent’anni.

Nel 2016, la svolta: lascia l’IEO e affronta una nuova sfida lavorativa, in un’azienda dove assume il ruolo di Responsabile dell’ufficio Acquisti e della Qualità. La sua vita cambia radicalmente e si rende conto della sua crescita come donna, come persona e come professionista e si sente più libera.

Non ha mai abbandonato la passione per la lettura e, soprattutto negli ultimi anni, ha avuto delle vere e proprie epifanie.

La scrittura, il tennis e la montagna sono attività entrate a far parte della sua esistenza, e stanno diventando delle vere e proprie passioni.

Thumbnail

Nasce a Milano il 16 maggio 1970 nel quartiere di Affori, dove attualmente vive con i suoi due gatti.

Diplomatasi presso il liceo linguistico delle Suore Angeliche di via Buonarroti, si laurea in Lingue e Letterature Straniere all’Università Statale di Milano.

Nel 1996, appena laureata, inizia a lavorare all’Istituto Europeo di Oncologia, che allora aveva due anni di attività.

Il percorso di crescita professionale e personale si svolge all’IEO, dove conosce e frequenta grandi scienziati, tra i quali primeggia il Professor Umberto Veronesi, che affianca nel lavoro di ricerca nelle varie Segreterie Scientifiche. In quel luogo entra in contatto con la sofferenza dei pazienti oncologici, che le danno la forza di resistere per ben vent’anni.

Nel 2016, la svolta: lascia l’IEO e affronta una nuova sfida lavorativa, in un’azienda dove assume il ruolo di Responsabile dell’ufficio Acquisti e della Qualità. La sua vita cambia radicalmente e si rende conto della sua crescita come donna, come persona e come professionista e si sente più libera.

Non ha mai abbandonato la passione per la lettura e, soprattutto negli ultimi anni, ha avuto delle vere e proprie epifanie.

La scrittura, il tennis e la montagna sono attività entrate a far parte della sua esistenza, e stanno diventando delle vere e proprie passioni.

Visualizzazione del risultato

Pin It on Pinterest

Share This