Vai al contenuto

Le stagioni del cuore

di

Dopo 25 anni il sorprendente ritorno alla poesia di un ex “militante culturale”.

Dopo decenni di silenzio “poetico”, Giorgio Quaglia ritorna con questa raccolta (2002-2003) e continua a stupirci col suo attuale “lirismo impegnato” (rispondendo fra l’altro a una crisi culturale, conseguenza di un generale disagio ideologico-esistenziale). Per la verità egli non ha mai smesso di pubblicare, poiché ha continuato a scrivere articoli sui grandi temi sociali, con stile scorrevole e immediato, aperto alle più contraddittorie esperienze, capace di smuovere i lettori e se necessario persuaderli. Polemista istintivo ma cosciente, ha spesso coltivato slanci umanistici ed umanitari ed è sempre stato attento a cogliere tutti gli stimoli che, di volta in volta, gli si presentavano con degli interrogativi inequivocabili (le lotte studentesche e sindacali, i giovani, gli anziani, le donne, i diseredati, l’ambiente, l’antimilitarismo, ecc.), tenendosi con costanza su alti ed inconfondibili registri contenutistico-formali, che hanno fatto e fanno tuttora di lui un autentico testimone della nostra generazione, nata nei primi anni Cinquanta.
(Dalla introduzione di Giuseppe Possa)

E-book: epub (395 Kb). Pagine: 69

Ti potrebbe interessare…