Paure archetipe… ed altre ancora

Autore:

6,00

Paure e angosce originarie degli esseri umani, collocate in un futuro fantascientifico

Descrizione

Storie di paura da raccontare. Vi terranno avvinghiati ai braccioli della vostra poltrona.

Un look fantascientifico

Paure originarie

Sono quelle che va a toccare l’autrice nei suoi racconti. Le paure che non derivano o derivano meno dall’esperienza, quelle che sono impresse nel nostro DNA. Per esempio, citando Jung che le chiama archetipe, la paura del terremoto. Non abbiamo bisogno di sperimentarlo per temerne gli effetti.

Sono forse le peggiori, hanno a che fare con l’ignoto e l’inconscio, ci segnano dall’origine.

In queste storie lo sguardo è di tipo fantascientifico in quanto ci troviamo spesso in un tempo distante da noi nel futuro. A volte sono pochi anni, altre secoli.

8 storie di paura da raccontare

Pensieri: Chochise e Lovercraft
Ed altro ancora
L’attesa
Febbre
Maternita’
Urla
Gioca con me
Il monolite

Questi brevi racconti parlano delle angoscianti ipotesi su quello che un famoso film definì ”The day after”, il giorno dopo, o il secolo dopo, o millenni dopo.
Ma, come dice il titolo, parla di “altro ancora” di quella condizione umana che è rimasta e rimarrà invariata, nel percorso dell’uomo: parla dell’amore, del ricordo, della nostalgia, dell’emarginazione dell’essere e sentirsi diversi.
Perché, se c’è un buon metodo per conoscere gli esseri umani, è conoscere le loro paure e le loro angosce.
Dalla Prefazione dell’Autrice

Susanna Berti Franceschi è anche storica che si è interessata di eventi del passato legati a personaggi di donna.
I suoi scritti non sono mai banali, sia che si abbadoni ad osservazioni umoristiche di fatti dei nostri tempi (Io, meno male che c’è la salute), oppure che accarezzi l’idea di un amore eterno (Il picchio, scritto a quattro mani con il marito). È anche autrice di poesie.

Formato: epub (914 kb) e pdf (555 Kb). Pagine: 60.
Acquistando il libro si scaricano entrambi i formati.

Ti potrebbe interessare…

Pin It on Pinterest

Share This