/public_html/wp-content/themes/Divi/header.php,12153,1571230782000

Primo e Secondo Reich: Hohenstaufen – Hohenzollern

Autore:

Un dialogo lungo 600 anni tra i grandi di Germania e i re, gli imperatori e i principi d’Europa che hanno dato un volto al potere nel mondo

Descrizione

I Protagonisti della Storia

Se il Terzo Reich identifica in rapida percezione la farneticante tendenza alla supremazia razziale d’un regime autoeletto über alles, e quindi coglie il passo storico più infame della Germania, quali furono i precedenti?

Risposta immediata: il Primo ed il Secondo Reich sorsero per opera delle stirpi Hohenstaufen di Svevia e Hohenzollern di Prussia.

Federico (Primo-Secondo) Hohenstaufen immaginarono un Reich tedesco sull’intero territorio dell’antico Impero Romano.

Guglielmo (Primo-Secondo) Hohenzollern concepirono un Reich tedesco solo sui popoli di tale lingua e cultura, sull’orma di Federico il Grande.

Si tratta di una difformità notevole, quanto a velleità politica militare, ma conforme al quadro generale di periodi molto lontani tra loro nel tempo.

Seicento anni infatti intercorrono tra l’ultimo coronato Hohenstaufen ed il primo regnante Hohenzollern.

Tuttavia le dinastie mostrano una valenza comune, val a dire l’incompleta realizzazione dei loro progetti.

Gli Hohenstaufen, dediti alla missione di inventare un Reich sulle antiche glorie dell’Impero Romano, non influirono nella parte orientale.

Gli Hohenzollern, volti nell’idea di rifare un Reich solo su genti tedesche, non riuscirono ad includervi l’Austria.

I sovrani menzionati vengano quindi al cospetto di Giulio Cesare e Carlo Magno, insigni precursori, e procedano alla narrazione delle affascinanti saghe Hohenstaufen e Hohenzollern.

 

Dialoghi tra le epoche

Francesco Di Pietro usa da diversi anni il dialogo come forma privilegiata di indagine della Storia.

Dialogano tra di loro re, imperatori, uomini d’arme, papi, grandi di ogni epoca e di ogni grado sociale.

Il dialogo è anche per Di Pietro usato come maieutica.

Come per Socrate, oltre ad aiutare a nascere lo spirito del personaggio, il dialogo fa rinascere sotto gli occhi del lettore, lo spirito dei tempi.

 

Formato

Libro: tascabile, 470 pagine.
eBook: epub, 681 kb

Ti potrebbe interessare…

Pin It on Pinterest

Share This